Fontane di piazza Farnese

Fontane di piazza Farnese - Roma
Foto Fontane di piazza Farnese

Le Fontane di piazza Farnese sono due fontane gemelle, si trovano a Roma nell’omonima piazza. Piazza Farnese venne terminata nel 1545, dominata dall’imponente palazzo della famiglia Farnese essa era il centro principale del rione Regola. Al momento della sua costruzione la piazza si chiamava “Piazza del Duca”.
Papa Paolo III fece posizionare al centro della piazza una vasca in granito, proveniente dalle antiche Terme di Caracalla. La vasca aveva solo uno scopo ornamentale, infatti all’epoca del suo collocamento l’impianto idrico non forniva ancora la zona di acqua.
Per diversi anni la vasca venne usata come punto di osservazione privilegiato durante le feste e tornei organizzati dalla famiglia.
Una seconda vasca, praticamente uguale, venne posizionata nel 1466. La vasca proveniva da piazza San Marco, il cardinale Alessandro Farnese riuscì ad ottenerla e la collocò sicuramente con la speranza che i nuovi lavori all’acquedotto “Acqua vergine” portassero l’acqua presso il rione, in modo da alimentare le due fontane.
Purtroppo l’acqua non arrivò mai in quantità sufficiente .
L’impianto idrico arrivò solo nel 1610 quando il pontefice papa Paolo V (per approvvigionarsi una sufficiente quantità di acqua utile per alimentare le fontane del vaticano) concluse i lavori di restauro dell’acquedotto Traiano. Approfittando di questi lavori, finalmente le due fontane di piazza Farnese furono funzionanti.

Cosa visitare – Fontane di piazza Farnese

Le due fontane sono pressappoco identiche, ci sono piccoli particolari che le differenziano. Potete notare come la fontana settentrionale sia leggermente più piccola della sua gemella, meglio conservata e sicuramente con dei segni di restauro molto visibili (guardando le teste leonine) . La fontana centrale, invece, sembra non aver subito interventi di restauro negli anni, sicuramente di interesse storico più importante essendo ancora ,con struttura e materiale originale. Entrambe le fontane sono costituite da un bacino mistilineo in travertino, alla base è possibile vedere il basamento che sorregge la vasca ovale, posizionata sopra qualche gradino. Le vasche sono in granito egizio, ornate su tutti i lati da due maniglioni. Al centro delle vasche sorge un balaustro con piede circolare, alla sua sommità un giglio (in marmo).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *