Il Vittoriano – Monumento nazionale a V. Emanuele II

Il Vittoriano - Roma
Foto Vittoriano

Questo post è disponibile anche in: enInglese

Il Vittoriano (Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II) si trova a Roma in Piazza Venezia. Il Monumento è chiamato anche Altare della Patria, molto probabilmente per via del milite Ignoto in esso contenuto.

Cenni storici – Il Vittoriano

La morte di Vittorio Emanuele II avvenne nel 1878, in questo stesso anno si decise di innalzare un monumento in suo onore. L’idea era quella di creare un’opera che celebrasse il Padre della Patria e nel contesto l’era risorgimentale appena passata. La costruzione del monumento venne affidata all’architetto Giuseppe Sacconi, che nel 1882 inizio la progettazione di questo spettacolare monumento. Il progetto realizzato si basa sullo stile neoclassico ispirato ai grandi monumenti/complessi architettonici costruiti nel periodo di splendore dell’età romana..
Dopo la morte dell’architetto i lavori di costruzione vennero presi in carico da Gaetano Koch, Manfredo Manfredi e Pio Piacentini, l’inaugurazione avvenne il 4 Giugno 1911.

Cosa vedere – Il vittoriano

L’intero complesso monumentale si presenta in stile neoclassico , da un lato si voleva riprendere lo stile dell’età d’oro di Roma, dall’altra si voleva rappresentare l’importanza di Roma eletta capitale. La struttura esterna nel suo complesso è molto semplice, ma ricca di particolari. Da notare il grande portico con colonne in stile corinzio. All’esterno sono visibili due fontane. La fontana rappresentante l’Adriatico, ad opera di Emilio Quadrelli e quella rappresentante il Tirreno ad opera di Pietro Canonica. Monumento importante è sicuramente l’altare della Patria, situato subito dopo la scalinata d’ingresso. Potete notare nei bassorilievi di sinistra le allegorie dedicate al lavoro (Agricoltura, Allevamento, Mietitura, Vendemmia e Irrigazione) con la rappresentazione del genio alato del Lavoro. Al centro del monumento di trova il Milite Ignoto, la salma di un soldato caduto nella prima guerra mondiale, a rappresentazione di tutte le vittime che non hanno potuto avere una tomba in proprio onore. Uno sguardo di rilievo va posto anche alle statue. Nel sottoportico sono rappresentate tutte le regioni italiane, ognuna rappresentata da una statua diversa.

Curiosità – Il vittoriano

Molti dei cittadini Romani sono tutt’oggi convinti che il Complesso Vittoriano sia costruito in età fascista. In realtà la sua inaugurazione avvenne nel 1911, molti anni prima del fascismo. Un altro falso mito, diffuso tra i romani, è quello di pensare che la struttura sia stata innalzata per celebrare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale.

Galleria fotografica del Vittoriano

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *